Legalizzazione, l’esempio del Portogallo
20 gennaio 2017 – 17:57 | Nessun commento

Se il termine “legalizzare” significa regolamentare, controllare e vigilare, allora, sono pienamente d’accordo sulla legalizzazione delle droghe leggere. Ad onor del vero, sono stato e sono tuttora favorevole ad un’azione volta a rendere legale, sotto il controllo diretto dello Stato, la vendita e la coltivazione della cannabis e dei suoi derivati per scopi terapeutici. Il concetto di legalizzazione che intendo io, implica una “libertà condizionata” nella produzione e nella vendita delle sostanze leggere e non di certo la nascita… Read more

Leggi l'articolo completo »
Società

immersione esistenziale del tessuto del sociale

Politica

Dagli alti ideali ai bui sottoscala del Parlamento. Spaccato sulla sfera Politica di una Italia in declino

Scuola e Università

Vita tra le mura d’Ateneo: l’orizzonte universitario

Cultura

Arte, Musica, Letteratura. Dalle Humanae Litterae, il pane dell’Anima

Informazione

Dalla televisione alla carta stampata. Le mille sfumature del giornalismo.

A difesa della Ricerca: intervista alla neo senatrice Dott.ssa Cattaneo
19 agosto 2010 – 10:20 | 4 commenti
A difesa della Ricerca: intervista alla neo senatrice Dott.ssa Cattaneo

E’ dal 2001 che la prof. Elena Cattaneo, docente e ricercatrice dell’ Università degli Studi di Milano, insieme ad alcuni suoi colleghi cerca di cambiare le modalità di assegnazione dei finanziamenti per la ricerca scientifica. In seguito ad una lettera destinata al Presidente della Repubblica e infine pubblicata sul sito “unimi.it”, abbiamo deciso di incontrarla per porle alcune domande. Quello che abbiamo scoperto non è di certo incoraggiante ma la professoressa Cattaneo crede molto in quello che fa e per questo motivo non si è… Read more

Jalla Jalla Baye Satoll: Racconto di due settimane in Africa
19 agosto 2010 – 10:11 | Nessun commento

Imprigionare su carta un’emozione così profonda, cristallizzare un viaggio in Africa, anzi, il primo viaggio in Africa, in un articolo, è arduo. Ma un viaggio senza racconto è come se non fosse mai stato intrapreso. Allora, mesi dopo, eccomi qui a rimembrare il sole, la sabbia e il sapore del Senegal. La mia visita a Dakar aveva un piccolo scopo umanitario. Il Movimento Umanista ha lanciato delle attività di volontariato internazionale tese a creare una rete di contatti in loco. In più c’è da seguire la formazione dei vecchi… Read more

Birmania, i fumi di Than Shwe
19 agosto 2010 – 09:25 | Nessun commento

Scoprire nel 2007, l’esistenza di forni crematori attivi e perfettamente funzionanti è qualcosa che scuote la memoria  lasciandone riaffiorare immagini a bianco e nero dei morti di auschwitz o birkenau,  di eccidi ormai sepolti dalla storia, nella certezza di aver raggiunto un livello di civiltà tale da rendere impossibile che simili episodi possano ripetersi. Ed invece tutto torna tremendamente attuale, scandalosamente contemporaneo. «Ho visto personalmente bruciare 71 cadaveri » è quello che un reporter del corriere della sera , ha… Read more

Birmania: storia contemporanea di una rivolta non violenta
19 agosto 2010 – 09:18 | 50 commenti

La Birmania è dal 1962 che vive nell’incubo della dittatura di Than Shwe, colui che ha deciso di chiamare il paese Myanmar e la capitale Yangon. È dal ’62 che le libertà fondamentali sono negate. Nel silenzio del resto del mondo. L’ultimo sussulto risale al 1988, anno in cui la fondatrice dell’Nld, Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la Pace nel 1991, mobilitò il paese per manifestare contro il generale Shwe. Il risultato fu una repressione violenta che ebbe come modello quella cinese (i fatti di piazza Tien an Men risalgono… Read more

Cristo si è fermato ad Eboli
19 agosto 2010 – 09:04 | Nessun commento

Era tanto tempo che l’idea di non aver letto un simile capolavoro del nostro 900, mi carezzava ogni qual volta che quel titolo spuntava da qualche parte. Un titolo esaustivo in se , udito mille volte e citato spesso a sproloquio, per in inquadrare, vestendola di charme letterario, la questione meridionale. Ed in effetti, scendendo verso reggio calabria, dopo l’uscita ”eboli” lo scenario cambia, penetrando in atmosfere cupe, lontane nella nebbia dei tempi, come un viaggio nel passato. Un confine puramente indicativo che segna il… Read more

Piazza delle 5 lune: la sfuggente verità sul caso Moro
19 agosto 2010 – 08:31 | Un commento

Piazza delle Cinque Lune: qui fu ammazzato da ignoti il giornalista Mino Pecorella, direttore della rivista Osservatorio Politico, famosa per i suoi scoop e la pubblicazione di notizie riservate. Pecorella aveva promesso ai suoi lettori per il giorno successivo lo svelamento di un fascicolo in suo possesso, che avrebbe illuminato il caso Moro, dissolvendo la sua nebbia grazie al memoriale dello statista democristiano. Non potè mai il povero giornalista rivelare ciò che sapeva, dei suoi documenti non si trovò mai più traccia. Il film… Read more

LA “STRAGE DI STATO”, OVVERO IL MALE OSCURO DELLA POLITICA
18 agosto 2010 – 18:10 | Nessun commento
LA “STRAGE DI STATO”, OVVERO IL MALE OSCURO DELLA POLITICA

  Sciascia racconta l’evitabile esecuzione di Aldo MoroQuella mattina del 16 marzo 1978, tra gli onorevoli in Senato, doveva esserci anche Aldo Moro, presidente del Partito della Democrazia Cristiana. Il deputato, però, venne rapito da un manipolo di uomini delle Brigate Rosse in via Fani a Roma, alle 9.30. Il gruppo di terroristi aveva bloccato la sua auto, una Fiat 132, chiudendo la strada con due fiat 128,  precludendo così qualunque via di scampo all’autista di Moro, appuntato Ricci, al fianco del quale stava il maresciallo… Read more

La nebbia del caso Moro
18 agosto 2010 – 17:08 | Un commento
La nebbia del caso Moro

di Giovanni Pigozzo  Aldo Moro, professore di Procedura penale presso l’Università di Roma, presidente della Democrazia Cristiana, la mattina del 16 marzo 1978 uscì di casa un po’ in ritardo. Si dirigeva verso l’Università: in mattinata doveva assistere a un appello di esami prima di andare in Parlamento. Erano le 9.15 quando, insieme alla sua scorta, peraltro molto male armata, transitava per via Fani. Fermate le macchine all’incrocio, il presidente DC cadde nell’agguato: la strada fu bloccata da un commando delle Brigate… Read more

Ama l’arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.
18 agosto 2010 – 16:34 | 2 commenti
Ama l’arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.

Perché scegliere di studiare Lettere e Filosofia? Non sempre è una scelta consapevole, alle volte è un ripiego, spesso e fortunatamente è una passione. Ma perché? Il titolo dell’articolo è stato preso in prestito da Gustave Flaubert a sostegno delle matricole che hanno scelto di intraprendere gli studi umanistici. Compiendo tali studi si può acquisire una formazione spendibile in qualsiasi campo, che permette di affrontare tutte le problematiche per le quali è insufficiente una preparazione meramente quantitativa e… Read more

Nei tentacoli dell’Anemone
27 luglio 2010 – 01:46 | 4 commenti

Il “sistema Anemone” non era uno di quelli messi a punto per vincere al superenalotto. In qualche modo ci somigliava, solo che in una ricevitoria non te lo facevano giocare. Il motivo è semplice: si sapeva sempre prima chi avrebbe vinto. La fortuna baciava sempre gli stessi: la “cricca”, imprenditori che immancabilmente si aggiudicavano gli appalti per le grandi opere. Per esempio le strutture per i mondiali di nuoto a Roma nel 2009 e per il G8 che nello stesso anno si sarebbe dovuto svolgere alla Maddalena. Ma il meccanismo che,… Read more