Legalizzazione, l’esempio del Portogallo
20 gennaio 2017 – 17:57 | Nessun commento

Se il termine “legalizzare” significa regolamentare, controllare e vigilare, allora, sono pienamente d’accordo sulla legalizzazione delle droghe leggere. Ad onor del vero, sono stato e sono tuttora favorevole ad un’azione volta a rendere legale, sotto il controllo diretto dello Stato, la vendita e la coltivazione della cannabis e dei suoi derivati per scopi terapeutici. Il concetto di legalizzazione che intendo io, implica una “libertà condizionata” nella produzione e nella vendita delle sostanze leggere e non di certo la nascita… Read more

Leggi l'articolo completo »
Società

immersione esistenziale del tessuto del sociale

Politica

Dagli alti ideali ai bui sottoscala del Parlamento. Spaccato sulla sfera Politica di una Italia in declino

Scuola e Università

Vita tra le mura d’Ateneo: l’orizzonte universitario

Cultura

Arte, Musica, Letteratura. Dalle Humanae Litterae, il pane dell’Anima

Informazione

Dalla televisione alla carta stampata. Le mille sfumature del giornalismo.

Home » Archivio per tag

Articoli contrassegnati dal tag: anno zero

Santoro, eroe per una notte
11 giugno 2011 – 01:19 | Nessun commento
Santoro, eroe per una notte

Annozero non delude mai. L’ultima puntata, fino ad ora, del programma di Santoro ha regalato emozioni. E sì, perché succede che giovedì sera sintonizzi la tua tv su Rai2 sapendo che potrebbe essere l’ultima puntata (ci dissero così anche l’anno scorso) e, automaticamente, ti aspetti di assistere all’attacco frontale del giornalista campano a Garimberti. Non a Berlusconi, a Garimberti. Perché Santoro sarà pure un vecchio arnese della sinistra, ma non è banale. In realtà, forse, ti frega poco degli ospiti, i politici, o presunti tali…. Read more

Mauro Masi: come distruggere la Rai dall’interno
2 novembre 2010 – 11:05 | Nessun commento
Mauro Masi: come distruggere la Rai dall’interno

“… certe pressioni non si ascoltano manco nello Zimbabwe”: vi ricordate questa frase? La pronunciò lo scorso marzo Masi, direttore della generale della Rai, dopo che il membro dell’Agcom (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) Giancarlo Innocenzi l’aveva chiamato per sfogarsi delle insistenti richieste del Presidente del Consiglio Berlusconi perché l’Autorità mettesse il bavaglio ad Annozero. Le cose non sono cambiate. Solo che adesso in pole position per mettere a tacere Santoro c’è proprio Masi. L’ormai famoso… Read more

Informazione, nemesi del Potere
4 ottobre 2010 – 07:56 | Nessun commento

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Così comincia l’art. 21 della nostra Costituzione, che sancisce la libertà di stampa. La possibilità di esprimere liberamente le proprie opinioni accompagna la nascita dell’opinione pubblica moderna ed è uno dei fondamenti dello stato democratico. La storia insegna quanto la parola possa risultare incisiva, quanto possa scuotere e risvegliare le coscienze e quanto di conseguenza possa risultare sgradita e… Read more

L’autoritarismo delle Libertà. Pressioni e censure subdolamente mascherate.
5 settembre 2010 – 18:26 | Nessun commento

”C’è un clima che si sta facendo
veramente pesante, se non insopportabile. E’ veramente
sconcertante e inaccettabile che soprattutto chi ha pubbliche
responsabilità si affanni a individuare come nemico il
giornalista. Lascia allibiti quanto sta continuando a dichiarare
il presidente del Consiglio contro Santoro e i giornalisti che
lui considera a lui contrari, assumendo il conduttore di Annozero quale suo avversario in campagna elettorale.” Le parole di Franco Siddi, segretario della Federazione Nazionale
della Stampa, fanno… Read more

imPar Condicio. Il diritto di non sapere
5 settembre 2010 – 17:13 | Nessun commento

La legge istitutiva  della par condicio, in vigore dal 22 febbraio 2000, regolamenta la presenza in TV dei politici durante le campagne elettorali e impone a tutte le trasmissioni un controllo anche sui contenuti. Questa legge è stata, purtroppo, fin troppo spesso usata come la barricata dietro cui ripararsi per mettere dei limiti alla presenza, televisiva e non, di personaggi scomodi. Un esempio abbastanza recente è accaduto alle elezioni europee del 2009, quando l’intervista al vignettista Vauro e a Beatrice Borromeo è stata tagliata… Read more