Legalizzazione, l’esempio del Portogallo
20 gennaio 2017 – 17:57 | Nessun commento

Se il termine “legalizzare” significa regolamentare, controllare e vigilare, allora, sono pienamente d’accordo sulla legalizzazione delle droghe leggere. Ad onor del vero, sono stato e sono tuttora favorevole ad un’azione volta a rendere legale, sotto il controllo diretto dello Stato, la vendita e la coltivazione della cannabis e dei suoi derivati per scopi terapeutici. Il concetto di legalizzazione che intendo io, implica una “libertà condizionata” nella produzione e nella vendita delle sostanze leggere e non di certo la nascita… Read more

Leggi l'articolo completo »
Società

immersione esistenziale del tessuto del sociale

Politica

Dagli alti ideali ai bui sottoscala del Parlamento. Spaccato sulla sfera Politica di una Italia in declino

Scuola e Università

Vita tra le mura d’Ateneo: l’orizzonte universitario

Cultura

Arte, Musica, Letteratura. Dalle Humanae Litterae, il pane dell’Anima

Informazione

Dalla televisione alla carta stampata. Le mille sfumature del giornalismo.

Home » Archivio per tag

Articoli contrassegnati dal tag: dittatura Bashar al-Assad

Intervento in Siria, armi chimiche: provocazione per trascinare USA nel conflitto
16 settembre 2013 – 10:47 | Un commento
Intervento in Siria, armi chimiche: provocazione per trascinare USA nel conflitto

9 settembre 2013: in una convergenza di straordinari eventi, i muri dell’ignoranza non sono ancora stati abbattuti. Sabato 7 settembre Kerry e Lavrov accettano di incontrarsi dopo mesi di contrapposizione ostinata, in cui si è detto tutto e il contrario di tutto; lunedì Domenico Quirico atterra sul suolo italiano, dopo cinque mesi di prigionia: nient’altro che caselle di un mosaico ancora incompleto, che nasconde una verità arcana. Da cosa sia scaturito l’accordo tra i due giganti è un quesito che sembra collocarsi al di là della portata… Read more

Il ruolo della Jihad nella guerra civile siriana
23 aprile 2013 – 17:45 | Nessun commento
Il ruolo della Jihad nella guerra civile siriana

Legittimazione di Bashar Al-Asad. Alcuna riconquista del territorio e repressione della rivolta, come ad Hama nel 1982, alcuna riconciliazione nazionale, tra l’altro impossibile, alcuna legittimazione o fiducia internazionale che, nonostante tutto, all’inizio delle proteste aveva – la Clinton denominò Al-Asad “un riformatore”, bensì una semplice dichiarazione di affiliazione del gruppo jihadista Jabhat Al-Nusra ad Al-Qaida, che porrà certezze, a dir poco imbarazzanti, nelle fila dell’Esercito Siriano Libero (Esl) e in generale in tutti quei… Read more

Siria, pietà l’è morta
3 dicembre 2012 – 13:58 | 79 commenti
Siria, pietà l’è morta

Ancora una volta ci troviamo a parlare di Siria, di una guerra di potere nella quale a morire sono persone povere ed indifese, civili di ogni razza, sesso ed età. Ancora una volta stiamo assistendo a quanto l’economia spesso venga prima del senso civico, a quanto il denaro riesca ad alienare concetti quali fratellanza e cooperazione o, ancor peggio, i diritti universali sanciti nel 1948 dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Ancora una volta ci troviamo di fronte ad una situazione in costante peggioramento della quale ancora si… Read more

Diritti umani: intervista al portavoce di Amnesty International
17 aprile 2012 – 15:44 | Un commento
Diritti umani: intervista al portavoce di Amnesty International

Nel 2011 la ONG Amnesty International ha celebrato i suoi 50 anni di vita e la “primavera araba”, o meglio detta democratica da Riccardo Noury portavoce di Amnesty International Italia, è il segnale di come lavorare per il rispetto dei diritti umani sia la strada da intraprendere perché le persone possano, superando la paura e l’oppressione, richiedere libertà, dignità, giustizia e diritti. Che ruolo ha avuto quello sviluppo umano legato ad una visione occidentale dei diritti umani svincolata dalla concezione di differenti… Read more

Il fallimento della società dell’eguaglianza
30 gennaio 2012 – 17:19 | 3 commenti
Il fallimento della società dell’eguaglianza

Agli occhi del mondo quella in Siria non è che l’ennesima guerra, non è che l’ennesima giustificazione del potere armato nei confronti dei diritti civili, politici e umani di un popolo. Lo stato di perenne violenza che vige in tutta l’area mediorientale è divenuto ormai una consuetudine tanto da non scandalizzare più l’opinione pubblica. All’ombra di questa indifferenza la parola “Paesi sottosviluppati o in via di sviluppo” è al centro di un vero e proprio abuso in continua crescita. Ancora una volta il concetto espresso… Read more

Reportage dal campo profughi di Antakya, Turchia.
27 gennaio 2012 – 16:57 | Un commento
Reportage dal campo profughi di Antakya, Turchia.

Un anno fa, grazie all’onda di modernizzazione partita dalla Tunisia e capace poi di investire gran parte dei paesi africani e del medio oriente, in Syria è cominciata una guerra civile scatenata dalle forze governative guidate dal presidente Bashar al-Assad. A scatenare tanta violenza sono bastate le proteste di alcuni giovani siriani convinti di poter richiedere ed avere diritto alla stessa democrazia di cui tanto il mondo “occidentale” si fa vanto e che tanto sta provando ad esportare in tutta l’area mediorientale (nel quale il… Read more