Legalizzazione, l’esempio del Portogallo
20 gennaio 2017 – 17:57 | Nessun commento

Se il termine “legalizzare” significa regolamentare, controllare e vigilare, allora, sono pienamente d’accordo sulla legalizzazione delle droghe leggere. Ad onor del vero, sono stato e sono tuttora favorevole ad un’azione volta a rendere legale, sotto il controllo diretto dello Stato, la vendita e la coltivazione della cannabis e dei suoi derivati per scopi terapeutici. Il concetto di legalizzazione che intendo io, implica una “libertà condizionata” nella produzione e nella vendita delle sostanze leggere e non di certo la nascita… Read more

Leggi l'articolo completo »
Società

immersione esistenziale del tessuto del sociale

Politica

Dagli alti ideali ai bui sottoscala del Parlamento. Spaccato sulla sfera Politica di una Italia in declino

Scuola e Università

Vita tra le mura d’Ateneo: l’orizzonte universitario

Cultura

Arte, Musica, Letteratura. Dalle Humanae Litterae, il pane dell’Anima

Informazione

Dalla televisione alla carta stampata. Le mille sfumature del giornalismo.

Home » Cultura

“I Re di Roma”, in scena per solidarietà

Scritto da – 10 maggio 2011 – 01:22Nessun commento

No, quella che state per leggere non è un’inchiesta sui poteri forti che comandano nella capitale. È qualcosa di più divertente, ma allo stesso tempo serio. C’è una compagnia teatrale, la “Actors in progress”, composta da un gruppo di baldi giovani attori e affascinanti giovani attrici (per un totale di tredici membri, tra i 20 e i 25 anni), che per il terzo anno consecutivo porta in scena un nuovo spettacolo a favore dell’associazione “Peter Pan”. Il capo banda, più nobilmente chiamato regista, è Francesco Fario, studente di lettere moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia “La Sapienza”. Armato di pazienza e ingegno, quest’anno propone al pubblico capitolino una rilettura de “I sette Re di Roma”, opera di Luigi Magni che fu interpretata magistralmente da Gigi Proietti nel 1989 presso il Teatro Sistina. Proietti interpretò uno dietro l’altro ben dodici personaggi in quello spettacolo.

Trama: Si narra della storia romana alle origini, dei famosi sette re. Da Romolo e il suo ratto delle sabine, fino a Tarquinio il Superbo e la nascita della repubblica romana. Lo spettacolo, oltre che a presentare in maniera parodistica, anche se non sempre, i celebri personaggi, mostrerà anche delle cose di vita comune, delle abitudini tipiche di Roma, e sfaterà alcune leggende. Per esempio: all’inizio il Tevere, personificato da una ragazza, spiega perchè i colli romani hanno quel nome e cosa c’era prima; oppure Tarpea, litigando con Romolo, spiegherà al pubblico che lei in realtà non è mi esistita! Tutto questo, sarà accompagnato da un coro (sullo stile degli spettacoli greci, in cui tutti recitavano, appunto, in coro). Ogni attore sarà impegnato nella recitazione di più parti. 

Da oltre dieci anni “Peter Pan” si dedica all’accoglienza di quei bambini, italiani e stranieri, malati di cancro, che sono costretti a trasferirsi a Roma da un’altra città per essere curati. Peter Pan, grazie all’impegno della meravigliosa rete di Volontari che animano la vita dell’associazione, assicura a questi bambini e ai loro genitori tutto il supporto necessario e gratuito durante l’intera durata delle terapie, mesi, a volte anni, sia in ospedale che presso le case d’accoglienza che ha già realizzato per loro nella capitale. In questi anni sono state più di 500 le famiglie ospitate da Peter Pan. Il teatro scelto per la rappresentazione di quest’anno è il Teatro Italia, in via Bari 18, poco distante dalla Città Universitaria. Perciò, per lunedì 16 e martedì 17 maggio non prendete impegni, perché alle ore 21 avrete l’occasione di divertirvi e fare del bene di fronte a un palcoscenico con sopra la compagnia teatrale indipedente più giovane e più brava di Roma.

Forse potrebbe interessarti:

  • No Related Posts

Facebook comments:

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.